A Bruxelles torna di moda il dialogo sociale