Lavoro. Furlan: “Per i giovani la situazione non cambia. Bisogna fare molto di più per creare nuove occasioni”