Viva la Vita! FIM ed ISCOS insieme per la Colombia

La Colombia è tristemente nota per essere il paese dove vengono perpetrate uccisioni e persecuzioni ai danni di sindacalisti e sindacaliste, persone coinvolte in attività di denuncia e nell’attivismo sociale. Si stima che il 60% di sindacaliste e sindacalisti assassinati nel mondo a causa della loro attività di difesa dei diritti di lavoratrici e lavoratori venga dalla Colombia.

Una situazione questa intollerabile e su cui serve il supporto di tutte e tutti noi.

FIM ed ISCOS, insieme, hanno deciso di aderire ad un progetto inizialmente promosso da IndustriAll, USW e CNM-CUT a favore delle federazioni sindacali colombiane (e loro affiliate) del settore industriale aderenti ad IndustriAll.

Il Progetto, che inizierà nel 2013, è concentrato sul tema della Salute e sicurezza sul posto di lavoro e si prefigge di rinforzare le attività sindacali che permettano lo sviluppo di pratiche democratiche e partecipative, garantendo l’azione diretta di lavoratrici e lavoratori. Solo così sarà possibile uscire dalla spirale di violenza che caratterizza da molto, troppo, tempo la vita delle e dei colombiani.

FIM ed ISCOS hanno dato la loro adesione al progetto, in cui entreranno come partner al pari dei promotori iniziali, sia a livello nazionale che regionale e territoriale dove c’era un interesse specifico delle due organizzazioni rispetto al tema e all’area.

Il più possibile insieme saranno organizzati eventi sui territori impegnati per raccogliere fondi, anche in questo caso in modalità concordata e congiunta tra ISCOS e FIM.

E’ già stato aperto un conto corrente dove, chi vuole, può versare il proprio contributo:

ISCOS VIVA VIDA – COLOMBIA

IBAN: IT 73 S 05018 03200 000000158005

 

Contiamo su tutte e tutti voi.

Grazie

Renzo Bellini                                Giuseppe Farina
Presidente ISCOS                       Segretario Generale FIM