Made in China Gennaio-Febbraio 2015

Disponibile il nuovo numero della newsletter di ISCOS sul mondo del lavoro in Cina.

Il sommario del numero di Gennaio-Febbraio 2015:

  • Così muore una migrante
    Protestava per una storia di salari arretrati, l’hanno massacrata di botte. Succede a Taiyuan nello Shanxi. Ferito anche il marito.
  • Riforma delle pensioni
    Una nuova riforma delle pensioni obbliga i dipendenti pubblici a versare i contributi come i lavoratori nelle aziende private. Preoccupazione per possibili proteste.
  • Botta e risposta fra sindacato e Foxconn
    Un alto dirigente del sindacato ufficiale cinese accusa il colosso taiwanese di ripetute violazioni delle norme sugli orari di lavoro. L’azienda risponde.
  • NUMERI CINESI: Il lavoro nel 2014 in dieci “casi modello”
    Un documento pubblicato dal sindacato ufficiale delinea i problemi più seri nel mondo del lavoro cinese attraverso una casistica che copre l’anno appena concluso.
  • LIBRI: Inside China’s Automobile Factories
    The Politics of Labor and Worker Resistance. LU ZHANG, New York: Cambridge University Press, 2015, 254 pp.