I Valori

ISCOS, Istituto Sindacale per la Cooperazione allo Sviluppo

E’ un’associazione senza scopo di lucro, una ONG, organizzazione non governativa, di respiro europeo. Nasce nel 1983 dall’esperienza sindacale della CISL per promuovere azioni e programmi di cooperazione internazionale in coerenza con i propri principi fondativi: solidarietà, giustizia sociale, dignità dell’uomo, pace.

SOLIDARIETÀ E SOSTEGNO PARTECIPE

La condivisione delle risorse e delle conoscenze dei lavoratori italiani con quelli dei paesi del Sud del mondo rappresenta la base di impegno comune che si pone l’obiettivo di globalizzare la giustizia sociale e lo sviluppo sostenibile.

RISPETTO E RECIPROCITÀ

Lavorare nei paesi in via di sviluppo significa favorire un confronto ed uno scambio utili per una reciproca maturazione attraverso il rispetto della cultura e dei fondamenti etnici delle popolazioni locali, con una disposizione orientata all’ascolto e al dialogo.

COINVOLGIMENTO E AUTODETERMINAZIONE

Una cooperazione senza maestri, per favorire l’emancipazione e garantire il diritto all’autodeterminazione dei popoli attraverso il coinvolgimento della popolazione e dei sindacati locali nel pianificare e realizzare i progetti.

SERIETÀ E CONTINUITÀ

Costruire un patrimonio di realizzazioni che durino nel tempo e trasferire le conoscenze per favorire l’autogestione da parte delle popolazioni locali con l’obiettivo di rendere “inutile” la nostra presenza nel minor tempo possibile.

SOSTEGNO ALLE FASCE SVANTAGGIATE

Siamo al fianco di minori, lavoratori migranti, profughi, rifugiati, minoranze etniche, gruppi vulnerabili e vittime di discriminazione affinchè lo sviluppo non continui a essere “a più velocità”. Sosteniamo i più deboli per diventare tutti più forti.

SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE E SOCIALE

L’accompagnamento dei lavoratori e della società civile verso un lavoro dignitoso, con protezioni sociali, salute, sicurezza e garanzia dei diritti per una vita dignitosa avviene tramite il rispetto dell’ecosistema e l’uso di energie rinnovabili.

LAVORO DIGNITOSO

Lavoro Dignitoso vuol dire: opportunità di accesso ad un lavoro che garantisca un reddito equo; sicurezza sul lavoro e protezioni sociali; migliori prospettive di sviluppo personale e di integrazione sociale; libertà di organizzarsi e partecipare; parità di opportunità e di trattamento per tutti, donne e uomini.

DIALOGO SOCIALE

Concertare le politiche economiche fra lavoratori, imprenditori e governi per uno sviluppo economico e sociale equo. Contrastare i fenomeni di subordinazione economica e culturale, favorendo lo sviluppo produttivo, a vantaggio di tutti.

La difesa dei diritti dei lavoratori in Italia passa anche attraverso la difesa dei diritti dei lavoratori nel mondo. La crisi economica globale ha mostrato chiaramente come i confini nazionali non siano un baluardo efficace per difendere alcunché. Occorre una risposta globale, occorre un’azione sindacale globale.

Nei paesi occidentali, il sindacato si trova oggi ad affrontare la crisi economica a cui, troppo spesso, viene proposta come soluzione la revoca di diritti faticosamente conquistati. Diritti la cui mancanza, nei paesi poveri e in via di sviluppo, è alla base della sofferenza delle popolazioni locali. Diritto allo sciopero, sicurezza sul lavoro e protezione sociale sono temi emergenti nel Sud del mondo. In Brasile, il sostegno portato dalla CISL al movimento sindacale locale, di cui l’ex presidente della Repubblica “Lula” da Silva è stato ed è figura emblematica, ha concorso a rendere il paese una delle potenze economiche del pianeta.

La CISL ha promosso l’ISCOS proprio come strumento per sostenere la nascita e la crescita di forti e rappresentativi movimenti sindacali. Lavoro dignitoso, dialogo sociale, formazione professionale e sindacale non sono semplici slogan ma concetti chiave per lo sviluppo e per la lotta alla povertà, nell’ambito di una crescente consapevolezza relativa al rispetto dei diritti umani. In questo contesto trovano spazio molte delle problematiche affrontate dai nostri progetti di sviluppo: la formazione professionale per l’accesso a migliori posizioni di lavoro; l’aumento del reddito per un miglioramento delle condizioni di vita; la promozione della salute e della sicurezza sui posti di lavoro per la difesa dell’integrità fisica e mentale delle persone; la lotta alla discriminazione per una parità di opportunità senza distinzioni. Infine, la formazione sindacale per la conquista e la difesa di questi diritti.

La difesa delle libertà sindacali e dei diritti umani, la lotta alla povertà e alle discriminazioni, il sostegno alle comunità colpite da catastrofi naturali e guerre sono le priorità che caratterizzano l’azione dell’ISCOS.

La povertà, l’esclusione sociale, l’assenza di diritti umani e sindacali sono frutto di un portato storico nel quale gli interessi individuali e privati hanno prevalso sui criteri etici e democratici di ridistribuzione delle ricchezze del pianeta.

Questa situazione ha determinato alcuni fenomeni di portata transnazionale che rischiano di costringere i paesi arretrati a una condizione di sottosviluppo permanente, minando così le condizioni di pace e stabilità globali che possono essere sostenute solamente dal rispetto universale dei diritti e dalla garanzia del lavoro dignitoso.

ISCOS aspira a sviluppare e rafforzare la solidarietà e i legami fra i popoli, favorire il progresso economico, sociale, tecnico e culturale, per contribuire alla realizzazione di un mondo in cui lo sviluppo sostenibile, il rispetto dei diritti umani e associativi, le libertà fondamentali e la giustizia sociale per lo sviluppo plenario dei popoli rappresentino i veri principi della globalizzazione.

La difesa delle libertà sindacali e dei diritti umani, la lotta alla povertà e alle discriminazioni, il sostegno alle comunità colpite da catastrofi naturali e guerre sono le priorità che caratterizzano l’azione dell’ISCOS.

Le iniziative dell’ISCOS privilegiano la crescita di singoli e dei gruppi attraverso percorsi di emancipazione, di partecipazione, di responsabilità personale e collettiva.

In quanto ONG di emanazione sindacale, sosteniamo la crescita delle organizzazioni della società civile e di forti e rappresentativi movimenti sindacali, strumenti di una democrazia effettiva e funzionante; parallelamente elaboriamo programmi socio-economici per l’accesso al lavoro dignitoso e per il miglioramento delle condizioni economiche e sociali delle popolazioni coinvolte nei nostri progetti.

Promuovere la crescita della società civile e dei sindacati come strumenti di una democrazia funzionante e perseguire obiettivi di sviluppo economico, politico e umano condivisi sono le proposte ISCOS e CISL per un mondo più giusto e in pace.