Categoria: Collana ISCOS

I racconti particolareggiati delle nostre azioni. La descrizione completa degli interventi di cooperazione, con le voci delle organizzazioni locali con cui collaboriamo e delle persone beneficiarie con cui insieme che costruiamo un futuro migliore

Nella frontiera dell’Amazzonia brasiliana

La recensione di Manlio Masucci del 7° volume della CollanaIScos “Bem Viver: prospettive endogene di sviluppo nell’Amazzonia di frontiera”, pubblicata su Conquiste del lavoro del 24-25 maggio 2014

Bem Viver: prospettive endogene di sviluppo nell’Amazzonia di frontiera

In America Latina, il numero di poveri e di poveri estremi si è ridotto nell’ultimo quinquennio, ma esistono ancora sacche di povertà estrema. Anche in Brasile, oggi una potenza economica mondiale, molte persone sono a rischio povertà: è il caso delle comunità rivierasche ed indigene dell’Alto Solimoes, Amazzonia.
Come intervenire a loro sostegno? ISCOS in collaborazione con Frati Minori Cappuccini dell’Umbria e Fondazione SIPEC, con il finanziamento del Ministero degli Affari Esteri Italiano, è intervenuta per migliorare le condizioni igienico-sanitarie (raccolta e potabilizzazione dell’acqua piovana) e aumentare la redditività delle produzioni (artigianali, agricole e piscicole) delle comunità locali, puntando sulla partecipazione attiva e la costruzione delle professionalità e della stima di sè.

Questa terra è nostra

“Questa terra è nostra: cultura contadina e donne nella provincia di Santiago del Estero, Argentina” è il libro nato dal sostegno dell’Iscos a contadini e contadine della Provincia di Santiago del Estero in difesa delle loro terre, frutto della ricerca sul campo di Roberta Mo e del reportage fotografo di Ricardo Wetzler.

Sono raccolte immagini e testimonianze di donne che vivono del Dipartimento santiaguegno di Figueroa, un luogo dove l’indice delle Necessità Basiche Insoddisfatte supera il 50% e nel quale molte famiglie vivono in una situazione di precarietà di fronte alla possibilità di subire uno sgombero. Roberta Mo prende in considerazione la vita delle donne che vivono in questa situazione, la capacità di lotta e di azione di queste donne, che sentono un’assoluta identicazione con la terra sulla quale vivono.

Recuperare il lavoro. Imprese autogestite e movimento cooperativo in America Latina

Lo sguardo e la sensibilità di Manlio Masucci, giornalista fotoreporter attento soprattutto alle tematiche del lavoro nazionale e internazionale, ci restituiscono la storia di oltre venti imprese in Uruguay e della difesa del loro lavoro. Un progetto “Imprese recuperate ed economia solidale in Uruguay”, attuato...

Burundi: prove di dialogo sociale

La nascita e lo sviluppo di una vitale società civile in un contesto difficile e tormentato come quello del Burundi. Un progetto di formazione dell’Iscos-Cisl per lo sviluppo di un rapporto positivo tra istituzioni pubbliche, datori di lavoro e rappresentanze dei lavoratori in Burundi. Un resoconto appassionato di quanto è avvenuto nel percorso formativo del progetto, curato da Tiziana Salmistraro, che ha ricoperto per Iscos la responsabilità di direzione del progetto, con l’aiuto di Bruno Liverani, collaboratore della Fim Cisl per le attività di comunicazione e stampa.